Autore: Dario Vignali

Informazioni su Dario Vignali

Blogger & Web Marketer. Adventurer, traveller | Turning ideas into reality.

Cucina Indonesiana

La cucina indonesiana non è particolarmente varia e speziata rispetto alle altre cucine asiatiche… Sappiate che goreng vuol dire saltato fritto, ayam pollo, mie noodles e nasi riso… Ecco i nomi più comuni dei piatti della cucina Indonesiana

Nasi putih= riso in bianco

Nasi goreng= Riso saltato con le verdure (su richiesta con l’aggiunta di gamberetti, pollo o maiale)

Nasi campur= Riso saltato con funghi, uova, verdure, soia, pollo e altri ingredienti scelti dal cuoco

Mie goreng= Noodles (una specie di spaghettini caratteristici dell’asia) saltati con verdura (su richiesta con l’aggiunta di pollo, gamberetti, maiale)

Satay ayam= Spiedini di pollo (spesso con l’aggiunti di salse)

Udang= gamberi

Udang Goreng tepung= Gamberi tempura (impannati fritti)

Spero che queste informazioni vi siano utili in un futuro viaggio in Indonesia…

Buon Appetito! 🙂

Ragazzi italiani finalmente all’estero…

A Bali abbiamo incontrato varie bande di ragazzi italiani che ogni anno tornano la per fare surf… finalmente c’è gente che capisce che è stra economico farsi una vacanza fissa a bali… Una casa Holliwoodiana da 6 persone con piscina tv giardinieri ecc… costa solo 50 euro al giorno 🙂

Penso che quando avrò 17 anni Bali sarà il primo posto in cui andro con amici 😉

Tornato il 23 Agosto

Tornato da poche ore dall’Indonesia, stanco morto perchè secondo il mio fuso orario per me sono le 2 di notte, mi accingo a scrivervi…. 🙂

Bello il viaggio! Ma bello anche quando torni a casa! In questo tuo mega hotel lussuoso dove quando ti stai per sedere sul water non devi fare controlli contro strani animali, dove apri una porta e hai un’intera dispensa di cibo a portata di mano, dove hai una connessione ad internet! Dove ti senti in un organizzazzione, dove ti risenti in una società civilizzata, dove tutte le persone parlano la stessa lingua, dove mangi cibo Italiano e non più delle acquose zuppe di noodles!

Credo che valga la pena fare un viaggio solo per renderti conto di cosa possiedi veramente e per capire che, quando sei a casa e lavori nel tuo ufficio, sei in vacanza.

Tornando all’indonesia…. devo ammettere che è molto bella…. ma la descriverò in un altro articolo…. Volevo solo dirvi che quello s t r o n z o di un computer Indonesiano mi ha cancellato i miei capolavori fotografici! Ma porca vacca!!!!!!!! Ma si può?!

Poi ho scoperto una cosa molto divertente, un ragazzo Italiano che abbiamo conosciuto a Bali, fidanzato con un hostess dell’Alitalia ci ha rivelato che le hostess più “disponibili” sono quelle con la gonna dell’uniforme più corta 😉

Solo in Italia possono esserci cose simili! 🙂

Qualche resoconto del mio viaggio in indonesia

Ciao ragazzi, sono ancora in viaggio! (Scusate la grammatica… ma nelle tastiere indonesiane mancano tante cose… anche le vocali accentate!).
Comunque qua tutto bene, dalla sperduta isola di Sumba siamo passati a Flores dove abbiamo vissuto qualche giorno tranquillo al mare… Ora siamo gia’ a Bali in una cittadina chiamata Ubud dove vivono tanti artisti contemporanei…
Sumba e’ un isola bellissima e incontaminata (infatti gli hotel non sono dei migliori…) dove ci sono ancora villaggi tribali dalle capanne con tetti alti anche 10 metri che spuntano dalla fitta vegetazione.
L’unica cosa che non colpisce in questa isola e’ la fauna…. sono pochissimi gli animali che puoi vedere nelle foreste dell’isola…
Il viaggio a Sumba e’ abbastanza duro perche’ non puoi godere di bagni in piscina quando torni in hotel dai lunghi trekking, ma ci si sente soddisfatti quando si sa che si e’ tra le poche persone che hanno avuto l’occasione di visitare questi posti ed di venire in contatto con le popolazioni tribali che lo abitano.
Flores invece e’ piu’ turistica, ma e’ piacevole rivedere e conoscere della gente per ricordarsi che non si e’ soli al mondo… Ma tanti sono i posti mozzafiato… A partire dal vulcano Kelimutu che contiene al suo intesrno 3 laghi da colori completamente diversi che cambiano col tempo.
Fantastico anche il mare che e’ uno dei pochi al mondo che puo’ vantare una varieta’ enorme di pesci e coralli e per gli amanti diver consiglio veramente questi luoghi, ma flores e’ fantastica anche per le sue spiaggie bianchissime con le palme e l’acqua cristallina, un luogo veramente caraibico 🙂
Fortuna che qui a Bali ho trovato qualche internet cafe’ da cui scrivervi!
Un abbraccio dall’indonesia a tutti i miei lettori!
Dario 🙂

Viaggiare? Un sogno infernale (articolo ironico, viaggiare è bello)

Guardate, se siete ragazzi e sognate di viaggiare vi consiglio di svegliarvi perchè è una tortura, i miei genitori sono degli amanti dell’asia… Non vi dico dove sono stato perchè solo i nomi sono troppo difficili da scrivere, è uno strazio, cammini tutto il giorno e arrivi a casa alla sera pensando di farti una doccia e di tuffarti nel letto finchè non ti ricordi che dalla doccia fuoriesce solo acqua ghiacciata, che il letto ha un materasso di polestirolo e che il cuscino è costituito da una fodera piena di pallini di carta igenica… -)

Poi se sei un vero viaggiatore non puoi mai disfare le valigie perchè il giorndo dopo parti per un altro posto in un altro stato…

La cosa più divertente è osservare gli altri turisti che spesso ti fanno sbellicare dalle risate facendoci una figura di merda, il peggio del peggio sono sicuramente i Giapponesi, un giorno stavamo visitando l’Angkor wat, un complesso di templi che viene ritenuto una delle sette meraviglie del mondo, io, famiglia e amici eravamo sudati e lerci dopo una salita di migliaia di gradini, arriviamo su e vediamo una famiglia di giapponesi da farsi venire la “rabbia”, erano tutti vestiti di bianco, perfetti, uno più grasso dell’altro, tutti puliti, occhialini spessi 3 cm, l’uomo portava un cappellino da beseball proprio da americano e la signora un cappello di paglia che avrà avuto un diametro di 3 m…. tutti con la macchinetta fotografica ultimo modello… Ma signori… ebbene, dopo i giapponesi veniamo noi, Nell’isola di roatan, ai caraibi, sembra che gli italiani abbiano subito gravi esperimenti genetici portando le povere vittime (gli italiani che ppartenevano al “bravo club”) a un processo disevolutivo scimmiesco, c’erano migliaia di gente italiana che invece di godersi il luogo e il mare bellissimo faceva il bagno in piscina e ballava facendo giochi stupidissimi come quelli con gli spaghetti sentendo una musica orribile (del tipo “e il coccodrillo come fa? cha cha ecc…). C’erano i tedeschi e quelli del posto che si spanciavano dalle risate guardando quegli stupidi connazzionali… Noi facevamo finta di non essere italiani ;-)

A presto -)

Inizio, il mio pc

Si respira odore di vittoria…. ma sopratutto di vacanza, non sapendo che cazzo fare ho aperto questo blog… Qui farò le mie denuncie alla società, scrivero i miei pensieri e ciò che si dicono quei pochi neuroni tra loro…
Sento che si stanno già dicendo qual’cosa…

Io del pc non ce la faccio più cazzo! Ho dovuto reinstallare windows perchè non riconosceva l’ipod nano, lo rinstallo e la sidebar non c’è più! Ma che cazzo… se spingo start di windows sulla tastiera mi parte il menù a tendina, ma della sidebar neanche l’ombra! Così quando metto a riposo la finesta (con il bottone in alto fatto a trattino mi scompare la finestra e non posso più tirarla su perchè non vedo le applicazioni che sto usando… Figlio di puttana di un computer…pensate che di processore ha 1 ghz mentre di ram ha 1Gb!…

Resto del parere che a me serve un mac, che a tutti serve un mac e che il caro vecchio caprone bill debba andare in pensione… Che lui di computer ne sa meno di mio padre (che è tutto dire).

Adesso quando avrò dei soldi, vecchio computer di merda, vedrai come ti rimpiazzo, va benissimo un bel mac mini… al massimo delle prestazioni ;-)